L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Tecnocupole Pancaldi trasforma il lucernario da elemento di copertura a componente strategico dell’involucro edilizio

  • 03/06/2010, Casal San Pietro Terme - Bologna

  • I lucernari di Tecnocupole Pancaldi, in polimetilmetacrilato e policarbonato, oltre a garantire prestazioni ottimali, permettono di massimizzare l’apporto di luce naturale proveniente dall’esterno.

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Tecnocupole Pancaldi, azienda leader nella produzione e commercializzazione di lucernari ed evacuatori di fumo e calore- è la prima, in Italia, ad aver ultimato le prove per l'ottenimento della marcatura CE per i lucernari di propria produzione, in ottemperanza alla Direttiva 89/106/CEE o CPD (Construction Products Directive), che disciplina i requisiti di idoneità dei prodotti da costruzione.

L'attività di ricerca è stata avviata da Tecnocupole Pancaldi nel 2008, con la finalità di rispondere alle crescenti esigenze del mercato di prodotti con maggiore contenuto tecnologico in grado di garantire, insieme agli altri elementi costituenti l'involucro edilizio, un elevato risparmio energetico e comfort abitativo. Naturalmente l'approccio scientifico adottato ha avuto come riferimento il quadro normativo vigente, anche in virtù dell'obbligatorietà della marcatura CE dei lucernari monolitici, come previsto dalla EN 1873:2005 Prefabricated accessories for roofing - Individual roof lights of plastics - Product specification and test methods, a decorrere dal primo ottobre 2009.

L'azienda ha concentrato la propria attenzione su tre caratteristiche del lucernario: permeabilità all'aria, trasmittanza termica e tenuta all'acqua, contemplate nell'allegato ZA della succitata norma, ma di cui soltanto le prime due hanno attualmente in Italia carattere di vincolo.

Tecnocupole Pancaldi ha pertanto eseguito più cicli di prove su tutti i campioni rappresentativi della gamma di prodotti, osservando i metodi di prova descritti nella norma UNI EN 12153, con il duplice scopo di ottimizzare le soluzioni e di classificarne le prestazioni. L'apparecchiatura per i test è stata progettata e realizzata nello stabilimento, secondo le prescrizioni normative vigenti.

Al fine di classificare il lucernario relativamente alla caratteristica di permeabilità all'aria, il campione, una volta installato sull'apparecchiatura di prova, è stato sottoposto a un ciclo di sovraccarico, a pressioni gradualmente crescenti fino al valore massimo di 600 Pa, per misurare e registrare i valori del flusso d'aria in uscita dalla macchina, per ciascun incremento di pressione applicata.

Per quanto riguarda la determinazione della trasmittanza termica, essendo il "sistema lucernario" costituito da più elementi quali: basamento, telaio, anta e cupola, che costituiscono più nodi complessi e più ponti termici per le diverse geometrie e materiali in uso, si è scelto di escludere l'attività sperimentale, a vantaggio di un software validato per la sua misurazione. Sono pertanto stati condotti calcoli in conformità alle norme EN ISO 10077-2:2004 e UNI EN ISO 14683:2008 che hanno consentito di definire il valore di trasmittanza termica per qualsiasi conformazione di prodotto: fisso o apribile, simplex o duplex, con basamento coibentato secondo le specifiche di capitolato, ecc.. Tale attività ha consentito di realizzare prodotti correttamente concepiti per ogni area climatica e ciascuna esigenza progettuale.

Per la ricerca e la certificazione di tenuta all'acqua si è nuovamente fatto ricorso al metodo sperimentale. I lucernari sono stati installati sull'attrezzatura di prova per la simulazione della pioggia ed il risultato, di tipo visivo, ha evidenziato la piena idoneità del prodotto.

Al termine dei test condotti dall'azienda, sono state effettuate, in regime di witness testing, ulteriori prove da parte dell'Ente Notificato, volte alla certificazione CE ed alla redazione della Dichiarazione di Conformità del Prodotto, ovvero l'atto formale di responsabilizzazione del produttore.

I lucernari di Tecnocupole Pancaldi, in polimetilmetacrilato e policarbonato, oltre a garantire prestazioni ottimali, permettono di massimizzare l'apporto di luce naturale proveniente dall'esterno, assicurando sia una miglior gestione dei consumi di energia elettrica, sia benefici effetti sulla salute dell'uomo.

Laura Pancaldi, Amministratore di Tecnocupole Pancaldi, dichiara: "Il nostro costante investimento in attività di ricerca e sviluppo ci ha permesso, ancora una volta, di essere all'avanguardia nel nostro mercato, fornendo soluzioni altamente performanti. L'attività svolta ha rafforzato ulteriormente il legame tra la nostra realtà e il mondo della committenza e della progettazione che, ora più che mai, necessitano della collaborazione qualificata di partner in grado di identificare configurazioni di prodotto specifiche per le diverse applicazioni. Siamo inoltre orgogliosi di poter partecipare all'importante missione di riduzione dei consumi energetici e dell'inquinamento globale mettendo a disposizione del mondo delle costruzioni tutto il nostro know how."

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo Via Ca' Bianca, 700
40024  Castel San Pietro Terme
Bologna - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)