Questo sito utilizza cookies proprie e di terzi per una migliore esperienza e migliori servizi. Se continui con la navigazione intendiamo che ne accetti l'utilizzo. Per ulteriori informazioni, visita la nostra pagina web. Politica sui cookie

Presentata in anteprima all'RCM days del 2013 TERA riceve ora il suo battesimo ufficiale alla presenza dei dealers RCM Italia e sarà disponibile sul mercato da settembre.

Sarà la nuova ammiraglia della flotta di lavasciuga RCM nelle due versioni: con spazzole a disco e spazzole a rulli, 110 e 130 cm di larghezza di pulizia, 285 litri di soluzione e 5 ore di autonomia massima. La versione con spazzole a disco può essere dotata di gruppo spazzante con contenitore da 15 litri mentre nella versione a rulli il contenitore da 40 litri è standard. TERA, oltre ad essere molto robusta ed affidabile come tutte le macchine RCM è anche fortemente orientata all'innovazione e attenta all'impatto ambientale prodotto dal suo uso: evoluti sistemi di controllo limitano i consumi sia energetici che di acqua e prodotti chimici.

In particolare, "My" è la modalità che permette di impostare i parametri corretti per ogni specifica esigenza di lavoro, contenendo i consumi energetici e rendendo misurabile e stabile l'erogazione della soluzione di lavaggio.

RCM ha avuto il piacere di ospitare un testimone d'eccezione: Marco Riva, general manager di Yamaha Motor Racing, la factory italiana che gestisce l'attività agonistica della casa giapponese in MOTOGP e di cui RCM è partner tecnico per la cura e la pulizia della sede di Gerno di Lesmo.

Alla presentazione tecnico-commerciale di TERA è seguita una serie di attività ludico-sportive collegate alla scelta della location in Autodromo: emozionanti giri in pista su auto da competizione, giri in pista con il simulatore di guida di F1e gara di abilità nell'uso di una TERA.

Grande interesse ha suscitato poi una mostra con quattro Yamaha storiche provenienti dalla collezione COMP (Collezione Moto Poggi) e quattro macchine RCM degli stessi anni. È cigliegina sulla torta, la moto di... Valentino vicino alla quale pochi hanno saputo resistere ad una foto ricordo.