L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Strutture e coperture per campi sportivi polivalenti

  • Produzione, fornitura e posa in opera di coperture per campi polivalenti.


Richiedi informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Informazione dettagliata del prodotto Strutture e coperture per campi sportivi polivalenti

Coperture per campi polivalenti costituite da membrana PVC ad alta resistenza con struttura in legno lamellare o acciaio zincato.

Progettate e costruite per la località d’installazione. Per questo tipo di strutture occorre innanzitutto dire che sono soggette a calcoli statici ed opere di fondazione il tutto determinato dalle sollecitazioni neve/vento che la zona di edificazione prevede, così come esige il “D.M. 18 marzo 1996 - coordinato con le modifiche e le integrazioni introdotte dal D.M. 6 giugno 2005”. Il calcolo statico viene eseguito con la struttura e la sua “copertura”, la quale subisce direttamente le sollecitazioni e le trasmette alla struttura portante sia essa legno lamellare o acciaio zincato. Nel primo caso viene impiegato legno lamellare in accordo con le norme europee EN 14080 e EN 1194, GL28H per il curvo e GL24H per il dritto, incollaggio con colle omologate trasparenti e protezione con una mano di vernice impregnante trasparente stesa a pennello. Nel secondo invece strutture metalliche leggere in Fe 360, eseguite con profilo e tubolari, zincatura a caldo.

La “Membrana tessile rivestita ambo i lati con PVC” oltre alla sua funzione di rivestimento esercita anche la funzione di protezione. La sua caratteristica più importante e determinante risiede nei valori relativi alla qualità del tessuto ed alla sua resistenza a trazione e lacerazione, questo perché il “lavoro” della membrana PVC è legato alla sua “elasticità” in quanto deve essere “tensionata” perché, appunto, svolga la sua funzione. Il suo peso (espresso in gr/mq) la identifica nei vari tipi. Ha però un coefficiente di “trasmittanza termica” “molto alto” che determina due situazioni che dovrebbero essere ben valutate: dispersione del calore nelle giornate fredde e conseguente maggior consumo di energia/riscaldamento e trasmissione all’interno dell’irraggiamento solare nelle giornate calde e conseguente microclima “oppressivo”. Per ovviare a tale “inconveniente” è necessario un miglior isolamento della copertura, inserendo una “seconda membrana” e creare un intercapedine d’aria fra la membrana esterna e quella interna.

Tutte le strutture vengono corredate da certificati.

Altri prodotti di questa azienda

.P-CTA-2736050037