L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Frizioni elettromagnetiche lamellari

  • Marca: Corbetta

Sono indicati per quelle applicazioni che richiedono facilità di azionamento, rapidità e precisione di intervento.


Richiedere un preventivo per prodotti in relazione in queste categorie

Informazione dettagliata del prodotto Frizioni elettromagnetiche lamellari

Caratteristiche: questi gruppi sono indicati per quelle applicazioni che richiedono facilità di azionamento, rapidità e precisione di intervento, comando a distanza o programmato, elevata frequenza di manovra, limitate dimensioni di ingombro.

L’azionamento è realizzato generando un campo magnetico indotto da una bobina, che attira il piattello terminale o ancora che va a comprimere il pacco lamellare attraversato dal flusso.

Dischi: idischi che compongono il pacco sono realizzati in acciaio temperato e sagomati in modo da incanalare opportunamente il flusso magnetico. Presentano inoltre rigature scarica olio che accelerano i tempi di inserzione.

Montaggio: viene raccomandato il montaggio in posizione orizzontale. In posizione verticale è necessario montare l’ancora verso il basso perché il suo peso può generare coppie residue. Bisogna inoltre verificare che il flusso magnetico non abbia dispersione sulle masse metalliche circostanti diminuendo di efficacia e interferendo su altri gruppi elettromagnetici. E’ necessario in tal caso provvedere ad isolamento con materiale amagnetico.

Lubrificazione: salvo casi particolari tali gruppi devono funzionare in olio. Il tipo di lubrificazione può essere a pioggia o forzata. In impieghi gravosi e quando le velocità di rotazione sono elevate è consigliabile la lubrificazione dall’interno dell’albero per permettere il passaggio di olio in corrispondenza del pacco lamellare con degli opportuni fori realizzati su richiesta. La temperatura massima dell’olio deve essere di 90 °. Utilizzare olio minerale di ottima qualità, resistente all’elettrolisi e con viscosità di 3 ° E/50°C

Regolazione: in questo tipo di gruppo i dischi sono autoregistranti.

Alimentazione: in esecuzione standard l’alimentazione prevista è di 24 VCC. I freni e le frizioni senza anello collettore vengono alimentati tramite cavetti o a richiesta tramite connettore. Per le frizioni di questo tipo è necessario provvedere un blocco antirotazione utilizzando le apposite fresature. La bobina è infatti statica ma può venire trascinata dall’attrito dei cuscinetti. Per le frizioni con anello collettore l’alimentazione è prevista tramite il contatto scorrevole sull’anello collettore di una spazzola. Sebbene più costose, le frizioni in versione senza anello collettore per l’assenza della spazzola hanno un’installazione più semplice, nessuno scintillio o perdita di contatto,velocità di rotazione più elevate e ingombri più ridotti.

Prodotti correlati con Frizioni elettromagnetiche lamellari
Altri prodotti di questa azienda

.P-CTU-2734105595