L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

In alto nel verde

  • 20/07/2011, Sorbara di Bomporto - Modena

  • Socage presenterà a Maastricht 3 novità assolute tra cui la prima piattaforma compatta a 0 emissioni.
  • Azienda Socage S.r.l.

 

Socage S.r.l. sarà presente alla prossima fiera Apex di Maastricht, che si terrà dal 14 al 16 Settembre p.v., e presenterà 3 modelli totalmente nuovi.

Socage ha sposato i principi di salvaguardia dell'ambiente ed ha sviluppato la prima piattaforma compatta totalmente ecologica: la A314 NAT (Natural Aerial Transport); questo modello è installato su autocarro FAAM Ecomile, che monta un motore elettrico a corrente alternata a 96 V ed una batteria a ioni di litio LI-PO da 150 Ah. Il nuovo modello dispone di un'autonomia di circa 100 km in ciclo combinato ed una velocità massima di 80 km/h.

La A314 NAT permette di lavorare in altezza senza alcuna emissione di gas di scarico o sonora, caratteristica importante per chi si trova ad operare in ambienti chiusi od in centri storici.

Grazie poi alle doti di estrema compattezza, basti pensare ai soli 4,4 m di lunghezza, il nuovo modello ecologico risulta estremamente agile e maneggevole.

La A314 NAT è in grado di raggiungere i 13,2 m di altezza massima di lavoro ed i 6,5 m di sbraccio massimo laterale; la capacità di carico del nuovo modello è di 225 kg.

Questa nuova piattaforma è dotata di rotazione continua della sovrastruttura, che evita tempi morti per il riposizionamento della parte aerea, ed inoltre è dotata di cestello in alluminio ( di dimensioni 1.400x700xh 1.100 mm ) in grado di ruotare a 90° dx + 90° sx.

Socage presenterà a Maastricht un altro modello compatto: la A314 UP (Urban Platform). La piattaforma, installata su Piaggio Porter, affianca il modello A314 NAT nella nuova offerta di modelli compatti per l'utilizzo metropolitano di Socage.

A314 UP è capace di un'altezza massima di lavoro di 13,2 m e di uno sbraccio massimo di 6,5 m; la capacità massima di carico è di 225 kg. La compattezza è la caratteristica fondamentale di questo nuovo modello, che misura infatti solo 4.430 mm di lunghezza e 1.580 mm di larghezza. A314 UP è dotata di rotazione continua della parte aerea e di rotazione a 90° destra + 90° sinistra del cestello in alluminio di dimensioni 1.400x700xh 1.100 mm.

Altro modello presentato in anteprima mondiale all'Apex di Maastricht sarà la T320 allestita su autocarro Nissan Cabstar da 35 quintali. Il nuovo modello telescopico andrà ad aggiungersi ai 3 modelli attualmente in produzione (T315, T316 e T318) e segue una strategia ben precisa dell'azienda di ampliamento dell'offerta per i paesi del Nord ed Est Europa. La nuova T320 è capace di un'altezza massima di lavoro di 20 m e di uno sbraccio massimo laterale di 11 m, offrendo una capacità di carico massima di 225 kg. È dotata di un sistema di stabilizzazione in sagoma con traverse anteriori estensibili, caratteristica che offre all'operatore la possibilità di stabilizzare il mezzo in tre diverse configurazioni: stabilizzatori in sagoma, solo una traversa anteriore aperta oppure entrambe le traverse aperte. Questa caratteristica è molto utile quando si debbano effettuare interventi da bordo strada per evitare di invadere la carreggiata oltre le dimensioni dell'autocarro. T320 è dotata di rotazione continua della parte aerea e di rotazione 90° destra + 90° sinistra del cestello in alluminio e monta di serie il sistema di stabilizzazione EASYLIFT ( brevetto internazionale Socage ).

Socage esporrà anche la nuova TJ35 in versione definitiva che, con i suoi 30 metri di sbraccio di lavoro, impressiona per il rapporto prestazioni/dimensioni autocarro. Installata su Mercedes Axor 1.829 4x2, con passo 3.900 mm, modificato, la TJ35 misura solamente 2.350 mm di larghezza, dato interessante per un mezzo di queste dimensioni, che migliora la manovrabilità dello stesso, riducendo anche lo spazio necessario per la configurazione di stabilizzazione minima ( con traverse completamente rientrate ). Il sistema di stabilizzazione si differenzia rispetto ai modelli finora prodotti da Socage in questo segmento, infatti le traverse posteriori sono composte da due estensioni idrauliche che aumentano il poligono di stabilizzazione ad 8 metri, migliorando esponenzialmente la stabilità laterale e quindi anche lo sbraccio massimo di lavoro. La portata massima del cestello in alluminio (di dimensioni 2.200x900xh 1.100 mm allargabile a 3.200 mm) è di 400 kg (3 operatori+attrezzi), l'altezza massima di lavoro del mezzo è di 35 metri e la rotazione della parte aerea è continua su ralla. Particolare da evidenziare è la rotazione idraulica del cestello a 180° destra + 180° sinistra, che permette di lavorare nella cosiddetta configurazione "Sottoponte". TJ35 è l'antesignana di alcuni miglioramenti che Socage implementerà anche su altri modelli della serie di piattaforme TJ tra cui il radiocomando multifunzione per i comandi di emergenza a terra ed il radiocomando per la stabilizzazione che permette all'operatore di posizionarsi per avere la migliore visuale possibile in fase di manovra.

"Proseguiamo nell'opera di ampliamento e consolidamento della nostra gamma prodotti iniziata subito dopo l'acquisizione dell'azienda nel 2009." commenta Fiorenzo Flisi, amministratore delegato di Socage S.r.l. "Oltre alle novità che andremo a presentare a Maastricht, non mancheranno altre sorprese entro la fine dell'anno".