L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Manipolatori autobilancianti per movimentare guardarail

  • 10/09/2007, Brambilla (BG)

  • Solo i manipolatori Indeva effettuano un reale continuo bilanciamento automatico del peso del carico sollevato.

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora
Un’ impresa che si occupa di zincatura conto terzi nel nord Italia ha acquistato nel giro di pochi anni circa 30 manipolatori INDEVA autobilancianti pre la movimentazione di guardarail lunghi 6 m. e pesanti 100 kg.

Alcuni manipolatori sono montati su colonna con braccio articolato, mentre altri su carrello scorrevole su rotaie.

Servono per aiutare gli operatori a caricare le travi sulle rastrelliere che poi vanno nella vasca di zincatura.

La ragione per cui questa impresa ha scelto i manipolatori INDEVA risiede nel fatto che solo gli INDEVA effettuano un reale continuo bilanciamento automatico del peso del carico sollevato.
Questa funzione di autobilanciamento che rende gli INDEVA unici oggigiorno sul mercato internazionale, permette ai due operatori posti alle estremità della trave da sollevare , (uno per ogni lato) di lavorare indipendentemente l’uno dall’altro.

I due manipolatori, essendo autobilancianti, consentono una suddivisione automatica del peso della trave a carico tra i due manipolatori, che adeguano la propria forza di sollevamento in modo continuo ed automatico in base all’inclinazione data dagli operatori alla trave durante i movimenti di aggancio e sollevamento.
Es.: Una trave lunga 6 metri e pesante 100 kg viene inclinata di 20°da un operatore; automaticamente un manipolatore esercita una forza per 40 chili mentre l’altro per 60, ed ambedue adeguano immediatamente la forza esercitata al variare dell’inclinazione.

Se i due manipolatori non fossero autobilancianti, ma a pre-impostazione di un carico o con una funzione di autobilanciatura pneumatica che non è continua ed immediata come quella elettronica degli INDEVA, gli operatori non potrebbero controllare in modo preciso i loro movimenti. Nel caso di manipolatori a carico pre-impostato, infatti, ognuno dei due manipolatori sarebbe regolato per sollevare 50 kg e quando un operatore ad un’ estremità aggancia la trave e dà la spinta verso l’alto prima che il suo collega dall’altra estremità abbia fatto lo stesso, il manipolatore solleverebbe il carico per il peso pre-impostato e porterebbe la trave in una posizione di circa 45 gradi; quando poi l’altro operatore aggancia e dà la spinta verso l’alto la trave si solleverebbe con uno scatto repentino fino alla posizione in linea con la sua altra metà. Lo stesso vale per la fase del posizionamento su rastrelliera. Il difficile controllo dei propri movimenti richiede all’operatore degli sforzi da cui ne risulta un ciclo di lavoro più lungo e meno ergonomico.

Anche un’autobilanciatura pneumatica non consente movimenti fluidi e precisi perché non è immediata, non è continua e richiede all’operatore di effettuare molte piccole azioni correttive prima di raggiungere la posizione desiderata al momento del rilascio della trave sulla rastrelliera (bisogna centrare il foro sulla trave).

I manipolatori INDEVA consentono quindi all’operatore di lavorare coordinando i propri movimenti indipendentemente l’uno dall’altro, in modo preciso e fluido come se stesse lavorando con l’ausilio solo delle proprie mani e gli oggetti pesassero solo pochi grammi. Nessun pulsante da tener premuto, forze di inerzia annullate sia in fase di sollevamento che di posizionamento: il manipolatore INDEVA permette all’operatore di lavorare con il coordinamento e l’agilità propri della movimentazione manuale, ma con la potenza di una macchina.
Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo via Marconi, 42
24012  Val Brembilla
Bergamo - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)