L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

I carrelli Linde con tecnologia agli ioni di litio decollano

  • 02/02/2017, Buguggiate - Varese

  • Linde Material Handling mette a disposizione la tecnologia agli ioni di litio sul nuovo doppio stoccatore e sul transpallet con sollevamento.

 

Richiedi informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

A tutti gli operatori che utilizzano transpallet e doppi stoccatori con un impego su più turni giornalieri e che quindi necessitano di doppie batterie, Linde Material Handling raccomanda di verificare se l'impiego di batterie agli ioni di litio possa rivelarsi utile. E‘ proprio questo il momento giusto, perché Linde ha appena ampliato la sua gamma di prodotti con due nuovi carrelli da magazzino dotati di accumulatori tecnologicamente avanzati: il transpallet Linde T16L ION con sollevamento ergonomico e il doppio stoccatore Linde D08 ION. Entrambi questi carrelli da magazzino sono dotati di montante di sollevamento.

Nei prossimi mesi, Linde aggiungerà alla sua famiglia di prodotti agli ioni di litio anche gli stoccatori ad alto sollevamento.

"Uno dei vantaggi principali delle batterie agli ioni di litio è la possibilità di effettuare ricariche parziali in qualunque istante, il che è in effetti persino consigliabile, poiché prolunga l'autonomia del carrello," spiega Christophe Chavigneau, Responsabile Linde del Marketing di Prodotto dei carrelli da magazzino. "In qualsiasi momento si preveda che il carrello resti inattivo per più di qualche minuto, l'operatore può avvicinarsi al caricabatteria e collegarlo." Il connettore della batteria montato lateralmente facilita ulteriormente e rende più agevole l'operazione di ricarica del transpallet T16L ION. L'operatore deve solo collegare il cavo del caricabatteria alla presa, senza dover aprire nessun coperchio. Durante la ricarica il veicolo viene immobilizzato per ragioni di sicurezza e per impedire che il cavo sia danneggiato da ogni eventuale attivazione fortuita del comando di marcia.

Chavigneau allontana le preoccupazioni riguardanti il fatto che l'impiego della tecnologia agli ioni di litio potrebbe comportare un certo rischio a causa dell'alta densità di energia della batteria, sottolineando che vengono applicati gli stessi standard di sicurezza rigorosi di tutti gli altri carrelli elevatori prodotti da Linde.

Grazie al monitoraggio elettronico di tutti i parametri rilevanti della batteria, il funzionamento del carrello viene disattivato immediatamente prima che possa insorgere qualsiasi condizione critica in termini di sicurezza. Ciò è stato verificato e documentato prima del lancio sul mercato con una serie di test su vasta scala. "Il sistema è assolutamente sicuro se utilizzato conformemente alle specifiche," afferma Chavigneau. Tuttavia, è importante che gli utilizzatori siano adeguatamente informati in merito al corretto utilizzo degli accumulatori - cosa che si applica in ugual misura in caso di batterie al piombo.

Per i transpallet sono disponibili quattro batterie da 24 volt di varie dimensioni. Le capacità delle batterie vanno da 1,8 kWh a 3,6 kWh e da 4,5 kWh a 9,0 kWh. Il doppio stoccatore può essere equipaggiato con le due batterie di capacità inferiore. Il dimensionamento della batteria corretta in funzione dell'applicazione, deve basarsi sulla potenza necessaria per la tipologia di lavoro e sulla possibilità di effettuare ricariche parziali.

Una delle principali applicazioni sia per il transpallet che per il doppio stoccatore è l'utilizzo nell'area di spedizione del magazzino, dove questi mezzi possono fornire un aiuto prezioso per le operazioni di carico e scarico degli automezzi tramite rampe di carico. Inoltre, grazie alle loro dimensioni compatte, sono un valido aiuto anche nel caso di operazioni di commissionamento in spazi ristretti. La funzione di sollevamento ergonomico del transpallet permette di sollevare il carico fino ad un'altezza di 675 mm da terra, il che facilita all'operatore le operazioni di prelievo e posizionamento di casse, pacchi e altre tipologie di carico.

Ciò significa che l‘operatore può lavorare con una postura ergonomica, senza ripercussioni sulla propria salute. Una soluzione opzionale, disponibile su tutti i carrelli da inizio 2016, che assicura ulteriore comfort e che fa risparmiare ancora più tempo: la funzione di sollevamento e abbassamento automatico. In questo caso, due sensori ottici posti sul montante rilevano la presenza di eventuali merci sul pallet ad un'altezza specifica, o se il magazziniere ha appena rimosso l‘ultimo pacco e deve chinarsi ancora più in basso per raccogliere le merci rimanenti. Nel caso in cui non fosse rilevata la presenza di merci, il montante di sollevamento si sposta automaticamente verso l‘alto fino ad un'altezza di 550 mm, così da permettere di raccogliere lo strato successivo di colli e di prelevarli mantenendo una postura ergonomica.

Al contrario, se l‘operatore prende la merce da uno scaffale e la posiziona sul pallet, le forche si abbassano gradualmente, in modo da permettergli di lavorare sempre nella posizione più ergonomica.

In alternativa, un pulsante opzionale montato sul telaio consente all‘operatore di comandare manualmente la funzione di sollevamento e abbassamento. Sebbene ciò non garantisca il medesimo confort della versione automatica, l'utilizzatore risparmia comunque tempo dal momento che non deve continuare a spostarsi per raggiungere i comandi sul timone. "Si tratta di aggiunte vivamente consigliate soprattutto se il carrello viene spesso utilizzato per le operazioni di commissionamento" afferma Chavigneau. Inoltre, i carrelli sono dotati di tre accessori legati al confort che fanno ora parte delle opzioni di base, disponibili anche sulle versioni agli ioni di litio. Essi includono, innanzitutto, ruote pivottanti esenti da manutenzione dotate di sospensione integrata e ammortizzatore che assicurano stabilità anche sui terreni accidentati. In secondo luogo, al posto del clacson viene montato un segnalatore acustico da utilizzarsi in ambienti soggetti a ruomorosità e in terzo luogo, l'interruttore per l'arresto di emergenza in posizione centrale al di sopra del display, che ne facilita l‘accesso rapido da tutti i lati del veicolo.

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo Via Luguzzone Z.I. di Brunello
21020  Buguggiate
Varese - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)