L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

La nuova frontiera dell'edilizia

  • 28/06/2013, Lavis - Trento

  • La sostenibilità del costruito è il principale campo di confronto delle costruzioni contemporanee. Hörmann risponde a questa sfida con prodotti installati nella nuova sede Bauer, prima al mondo certificata LEED Italia Gold.

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Dal maggio 2012 Bauer, storico marchio specializzato nella produzione di condimenti, insaporitori, helper, zuppe e preparati per brodo, biologici e convenzionali, ha trasferito la propria attività nel nuovo complesso produttivo di Trento, primo edificio in assoluto a ricevere la certificazione Gold di sostenibilità ambientale secondo il Protocollo LEED Italia NC 2009.

Completato in soli sei mesi utilizzando criteri insediativi e modalità costruttive mirate alla mitigazione dell'impatto paesaggistico, l'edificio rappresenta il punto di riferimento italiano nel settore delle costruzioni industriali prefabbricate orientate a principi di eco-sostenibilità ambientale ed energetica.

L'arch. Massimo Leonardelli (Oficina Engineering) ha seguito personalmente la progettazione architettonica e la direzione dei lavori. "Il progetto per la nuova sede Bauer nasce dalla necessità dell'azienda di ampliarsi e poter conseguire certificazioni di qualità e del sito produttivo inerenti il settore dei prodotti alimentari, indispensabili per mantenere la propria leadership sui mercati stranieri. A questa esigenza si è poi affiancata la volontà di realizzare un edificio in grado di qualificare ulteriormente la propria immagine, attraverso una certificazione volontaria di sostenibilità del costruito, il cui concept rispecchiasse la filosofia dell'azienda e dei suoi prodotti, legata a valori di naturalità, alti standard qualitativi, rispetto della tradizione e innovazione costante." Quali difficoltà avete incontrato e come le avete risolte? "La scelta del protocollo è caduta sul LEED Italia, derivato da quello statunitense ma decisamente più severo nella definizione dei requisiti di sostenibilità. La principale difficoltà è consistita nel progettare un edificio industriale secondo criteri di compatibilità ambientale, perciò andando a ricercare prodotti e tecnologie orientati a quel tipo di costruzioni ma composti da materiali riciclabili e a basso impatto, avendo come obiettivo anche la certificazione energetica in classe A." L'immagine architettonica costituisce un tratto ulteriormente qualificante. "In questo caso ci siamo indirizzati verso caratteri formali che, pur denunciando la natura produttiva dell'edificio, traessero spunto dai requisiti di sostenibilità per comunicare, attraverso scelte estetiche, i concetti posti alla base del progetto. È il caso, ad esempio, del tetto verde che risarcisce in parte l'area edificata e accoglie anche un orto didattico, utilizzato durante le visite organizzate dalle scuole di ogni ordine e grado alla sede Bauer. Lo stesso vale per i frangisole aggettanti in legno, posti a protezione delle finestre degli uffici, e per il disegno dei serramenti, che lungo le facciate imitano la scansione di un codice a barre assicurando, al contempo, illuminazione naturale a fronte di prestazioni termoacustiche di gamma elevata." Perché avete prodotti Hörmann per le chiusure dei varchi carrabili? "Innanzitutto si tratta di prodotti di alta qualità, ma per parte mia la preferenza è stata accordata soprattutto per il design del prodotto, capace di armonizzarsi al meglio con l'immagine architettonica che stavamo definendo grazie alle ampie superfici trasparenti, che riempiono di luce gli spazi produttivi interni. Non sono in grado di valutare quale sia il loro contributo al contenimento dei consumi energetici ma, date le loro notevoli dimensioni (6 x 6 metri), ritengo che il collega che ha seguito il progetto tecnologico - l'ing. Andrea Dalcolmo - abbia valutato positivamente questa scelta anche dal punto di vista dei requisiti di isolamento termico. Questi ottimi risultati sono stati poi confermati in sede di verifica della certificazione energetica, eseguita sul posto da tecnici della Provincia Autonoma di Trento."

Sicurezza, affidabilità, sostenibilità

I 5 varchi carrabili presenti nell'involucro della sede Bauer sono delimitati da altrettanti portoni sezionali industriali Hörmann mod. APU40N che, nelle versioni di serie, possono raggiungere dimensioni massime di 8.000 (larghezza) per 7.000 mm (altezza). Si tratta di robusti portoni realizzati con struttura a doppia parete in acciaio zincato, che offrono un' ampia superficie trasparente verticale composta da elementi finestrati in alluminio posti al di sopra dello zoccolo (altezza 500, 750, 1.000 oppure 1.500 mm) con anima schiumata in poliuretano al 100% esente di HCFC (spessore 42 mm) uniformemente distribuita all'interno. Grazie alle soluzioni di finitura (fondo di alta qualità su acciaio e alla goffratura), questi portoni sono protetti dalla corrosione e dalle altre influenze ambientali. A richiesta sono disponibili personalizzazioni come la superficie esterna in Micrograin e la porta pedonale senza soglia, per il pratico passaggio di persone e carrellini.

Nella sede Bauer sono stati installati anche 5 portoni flessibili a scorrimento rapido per interni Hörmann mod. V5015 SEL, disponibili nelle dimensioni massime di 5.000 per 5.000 mm. La stabilità del manto in tessuto (spessore 1,5 mm; 2 mm per le sezioni trasparenti) è risultato dell'azione combinata del profilo a pavimento SoftEdge e dei collaudati profili in alluminio che creano un'efficace controventatura orizzontale, facilmente e rapidamente sostituibili in caso di necessità. Dotati di comando a variatore di serie per un continuo e sicuro esercizio, rispondono egregiamente alle notevoli sollecitazioni meccaniche (velocità max. 1,5 m/s in apertura e 0,8 m/s in chiusura) e rispondono ai test anti-crash. La fornitura è stata gestita dal distributore Hörmann di zona Area Domo Snc (titolari: Roberto De Angelis e Roberto Zamboni) di Trento.

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo via G. Di Vittorio, 62
38015  Lavis
Trento - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)