L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Haulotte per il "Rainbow magicland" a Valmontone. Il cantiere? È un gioco!

  • 14/09/2011, San Giuliano Milanese - Milano

  • Si chiama “Raimbow MagicLand” il nuovo parco divertimenti costruito a Valmontone, alle porte di Roma. Molte le lavorazioni in quota, che hanno visto eccellere le piattaforme Haulotte noleggiate dalla Nove.
  • Azienda Haulotte Italia

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Si chiama "Raimbow MagicLand" il nuovo parco divertimenti costruito a Valmontone, alle porte di Roma. Un grande progetto di oltre 600mila metri quadrati che ha visto impegnate le imprese nella realizzazione delle numeroso strutture e attrazioni. Molte le lavorazioni in quota, che hanno visto eccellere le piattaforme Haulotte noleggiate dalla Nove.

Un parco di divertimenti con un'ambientazione da sogno e una ricca selezione di attrazioni, oltre 600mila metri quadrati di superficie, per un'operazione del valore complessivo di 300 milioni di euro. Questi i numeri del parco divertimenti Rainbow MagicLand, realizzato all'interno del Polo Turistico Integrato di Roma-Valmontone, uno degli interventi multifunzionali più rilevanti a livello europeo che comprende anche il Fashion District Valmontone Outlet e un complesso alberghiero-ricettivo, attualmente in fase di realizzazione.

L'iniziativa realizzata dal gruppo Alfa Park, holding italiana del settore parchi a tema che ha nell'industria dell'intrattenimento il suo "core business", è stata affidata all'impresa generale di costruzioni Marcantonio spa di Roma, che nel breve arco di sette mesi ha raggiunto l'obiettivo prefissato dalla committenza, permettendo l'inaugurazione ufficiale di Rainbow MagicLand lo scorso 26 maggio in modo da sfruttare a pieno la stagione estiva.
A questo risultato hanno fornito un contributo decisivo le piattaforme Haulotte, noleggiate in questa occasione dalla No.Ve. di Monterotondo Scalo (Roma), che ha permesso all'impresa di mettere in campo una agguerrita squadra di macchine di diverse tipologie e altezze operative.

La realizzazione del parco di divertimenti Rainbow MagicLand si colloca all'interno di un'area oggetto in questi ultimi anni di un importante progetto integrato, finalizzato alla creazione di un polo turistico ricettivo esteso su una superficie di 1 milione e 500mila metri quadri, che prevede la realizzazione di due ulteriori lotti ad espansione della struttura appena inaugurata. Il parco, in particolare, offre ai suoi visitatori 35 attrazioni di vario genere, suddivise in diverse aree a tema, in parte alimentate dai pannelli fotovoltaici che si estendono per 60mila metri quadri a copertura dei parcheggi e producono 6,5 megawatt di energia.

L'allestimento di tali strutture ha coinvolto una serie di complesse lavorazioni, in particolare per il montaggio delle strutture metalliche delle attrazioni, che hanno comportato un intenso impiego di attrezzature di sollevamento. Dopo la realizzazione di scavi, fondazioni e opere di urbanizzazione primarie realizzate dall'impresa Marcantonio la parola è passata all'allestimento delle attrazioni, fase che nel suo momento di massimo picco, coinciso con i mesi di febbraio e marzo, ha visto presenti contemporaneamente in cantiere circa 55 macchine di diversa tipologia, in particolare piattaforme semoventi articolate e telescopiche di altezze comprese fra i 23 e i 43 metri affiancate da tre gru semoventi da 200 t.

Nei sollevamenti più impegnativi un ruolo fondamentale è stato giocato dalle piattaforme semoventi articolate HA32PX, che grazie al movimento verticale positivo e negativo del jib di 140° (-70 / + 70°), alla rotazione continua della torretta di 360° e alla rotazione idraulica del cestello di 180° hanno garantito, con i loro 32 metri di altezza operativa, la massima efficienza nelle operazioni di montaggio alle quote più elevate.

La versatilità è stata invece la parola chiave che ha portato all'impiego del modello HA12PX, macchine agili e dalla eccellente manovrabilità anche negli spazi più ristretti le cu doti hanno contribuito a risolvere un ampio spettro di situazioni di cantiere.

Spazi e compiti importanti hanno avuto anche modelli a bracci telescopico come la H21TX, macchina da 21 metri di altezza operativa dotata di comandi interamente proporzionali che hanno permesso agli operatori di lavorare con la massima precisione e in completa sicurezza anche nelle situazioni più difficili.

Nella fase conclusiva dell'intervento, infine, quella dell'installazione degli impianti elettrici e della realizzazione di opere di finitura quali verniciature e montaggio di pannelli e controsoffitti, a diventare protagoniste sono state le piattaforme a pantografo elettriche come la Optimum 8 e la Compact 8, macchine che in virtù dei ridotti ingombri hanno trovato il loro habitat naturale in queste delicate operazioni, sfoderando tutta la loro efficienza e produttività.

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo Via Lombardia, 15
20098  San Giuliano Milanese
Milano - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)