L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Massima agilità in quota

  • 23/04/2010, San Giuliano Milanese - Milano

  • Haulotte per il nuovo stabilimento Pramac di Riazzino (CH).
  • Azienda Haulotte Italia

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

L'installazione delle numerose dotazioni impiantistiche a servizio di un edificio industriale è un'operazione lunga e complessa, spesso resa più laboriosa dalla carenza di spazi operativi. Come nel caso della nuova sede di Pramac Swiss, al cui completamento hanno fornito un contributo determinante le piattaforme aeree Haulotte.

Pramac, gruppo attivo nella produzione e commercializzazione a livello mondiale di gruppi elettrogeni per la generazione di energia elettrica, macchinari per la movimentazione logistica interna, moduli ed altri componenti per impianti fotovoltaici, apre al mercato elvetico. Ormai da un anno è infatti attivo il nuovo impianto produttivo di Riazzino, gestito dalla controllata Pramac Swiss S.A., la cui inaugurazione ha dato ufficialmente il via alla produzione e distribuzione sul mercato dei moduli fotovoltaici a film sottile di ultima generazione Pramac Luce Micromorph. Il nuovo insediamento industriale ha richiesto un investimento di circa 80 milioni di euro, e prevede di raggiungere una produzione pari ad un fatturato di circa 18 milioni di euro; una volta a regime, l'impianto sarà infatti in grado di realizzare 660 pannelli fotovoltaici al giorno, per una potenza annua complessiva pari a 30 MW.

Lo stabilimento di Riazzino, guidato da Cristian Cavazzuti, Direttore di Pramac Swiss S.A., si estende su una superficie totale di 33.000 m², di cui 16.000 m² destinati all'area produttiva, e si avvale di oltre 150 dipendenti. L'impianto, uno dei più moderni nel settore dei moduli fotovoltaici, è caratterizzato da un elevato livello di automazione e da un processo produttivo tecnologicamente avanzato, che garantiscono la massima efficienza e la realizzazione di un prodotto estremamente sofisticato. Inoltre, l'intera linea di produzione rispetta i più elevati standard in termini di risparmio energetico e tutela ambientale. La struttura dello stabilimento, in particolare, costituisce nel suo complesso un'unica "grey room" in classe 100mila (un normale edificio è generalmente in classe 10 milioni); al suo interno è inoltre ospitata una "clean room" fra le più grandi d'Europa, classificata in classe 10 mila.

Particolarmente complessa è risultata la fase di installazione delle dotazioni impiantistiche. La soluzione più tradizionale, costituita dall'installazione nei vani tecnici sotto pavimento, risultava infatti in questo caso impraticabile data la possibilità di ricorrenti esondazioni di un corso d'acqua antistante la struttura; per questo motivo è risultato necessario utilizzare gli spazi immediatamente al di sotto dei tegoli prefabbricati di copertura. L'installazione, affidata all'impresa Ennio Ferrari di Londrino, ha quindi comportato l'intervento di una squadra di piattaforme aeree articolate e a pantografo Haulotte, noleggiate dalla Nolven di Bellusco (MI), società specializzata nella vendita e nel noleggio di macchine e attrezzature per il cantiere e l'industria forte di un parco di oltre 300 esemplari.

All'interno della flotta di mezzi utilizzata, che ha visto l'impiego di due Optimum 8, una Compact 8, sei Compact 10, due Compact 10 N, quattro HA 12 IP e una HA 15 IP, proprio quest'ultima ha giocato un ruolo da protagonista grazie alla sua eccellente capacità operativa, mobilità e attitudine a raggiungere anche le aree di lavoro più anguste e difficilmente accessibili.

Modello a traslazione elettrica, quindi idoneo all'impiego in ambienti chiusi, la HA 15 IP si distingue per l'adozione di una serie di accorgimenti progettuali e costruttivi che ne fanno una soluzione di estrema efficacia in ambiti operativi come quello sopra descritto. A fronte di una altezza di lavoro massima pari a 15 metri, infatti, la macchina si contraddistingue per l'estrema compattezza e manovrabilità: caratteristiche assicurate da una larghezza massima di 1,50 metri e un'altezza a riposo di soli 2 metri - tale quindi da consentire il passaggio sotto porte standard - , una torretta con rotazione in sagoma lungo tutto l'arco di movimento, e un raggio di sterzata ridotto a 3,7 metri, che consente un'eccellente maneggevolezza anche in spazi vincolati. Altrettanto apprezzabili le doti della HA 15 IP quando si tratta di raggiungere, come nel caso descritto, zone difficilmente accessibili per la presenza di elementi strutturali e impiantistici: ciò grazie al Jib con movimenti verticali positivi e negativi (+70°/-70°) che equipaggia la macchina, e a uno sbraccio laterale massimo di ben 8,5 metri. Il tutto con la massima precisione e in condizioni di assoluta sicurezza, garantite dai comandi proporzionali e dalla presenza di un efficiente limitatore di carico. Lunga autonomia - fino a 12 ore di ciclo -, robustezza, affidabilità e una manutenzione quanto mai agevole e rapida grazie alla pulizia costruttiva che caratterizza tutte le piattaforme Haulotte completano le caratteristiche di questo modello, che rappresenta perciò una eccellente soluzione per il settore delle installazioni impiantistiche in ambito industriale.

Caratteristiche tecniche Haulotte HA15IP
• Altezza di lavoro: 15,0 m
• Altezza piano calpestio: 13,0 m
• Sbraccio laterale massimo: 8,45 m
• Punto di articolazione: 6,6 m
• Portata massima cestello: 230 kg
• Escursione Jib: 140° (+70°/-70°)
• Lunghezza: 6,60 m
• Larghezza: 1,50 m
• Altezza a riposo: 2,00 m
• Velocità di traslazione: da 0,7 a 4,5 km/h
• Rotazione torretta: 360°
• Rotazione cestello: 180°
• Peso totale: 7.300 kg

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo Via Lombardia, 15
20098  San Giuliano Milanese
Milano - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)