L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Haulotte incontra i noleggiatori Tecnofly, la signora di ferro del noleggio

  • 28/06/2011, San Giuliano Milanese - Milano

  • Noleggio, assistenza e servizi al cliente ruotano attorno alla sede di Misterbianco, nel catanese, e da li arrivano con puntualità in tutti i cantieri, in Italia ma non solo. È questa la formula di Tecnofly.
  • Azienda Haulotte Italia

 

Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Noleggio, assistenza e servizi al cliente ruotano attorno alla sede di Misterbianco, nel catanese, e da li arrivano con puntualità in tutti i cantieri, in Italia ma non solo. È questa la formula di Tecnofly, azienda di noleggio di mezzi per il sollevamento che presenta una peculiarità quasi eccezionale: al timone dell'azienda c'è Caterina Fuina, che ha affrontato, vincendola, la doppia sfida dell'essere donna imprenditrice in edilizia e nel Mezzogiorno.

La sede è a Misterbianco, in provincia di Catania; un punto di osservazione e di azione importante sul mercato della Sicilia e del Mezzogiorno d'Italia per Tecnofly, società di noleggio fondata circa 20 anni or sono con spirito pionieristico dalla famiglia Giunta in un territorio nel quale questa formula era pressoché assente. Tecnofly conta un parco macchine che comprende autocarrate patente B (da 15 a 23 m, forklift e camion gru) e patente C (da 27 a 70 m), scissor (12 m, 12 m DX 4x4, 10 m, 8 m, Quick Up, 14,5 m e Star 10), piattaforme semoventi (da 16 a 43 m), forklift e sollevatori telescopici. Calibrato per fornire le utenze più particolari e specialistiche, rappresentate per il 40% da clientela privata, con soluzioni che garantiscono grandi altezze operative, sbracci e prestazioni importanti, tipiche per esempio del petrolchimico ma che tornano utili anche all'edilizia, al settore dell'eolico e tutti i lavori in quota, in Italia e all'estero. Con una formula fatta non solo di completezza e profondità del parco noleggio ma anche, e per certi versi soprattutto, di servizi di assistenza e supporto puntuali e qualificati, che hanno rappresentato anche in un 2009 difficile per il settore un elemento di forte competitività, alla base dei successi dell'azienda.

La struttura organizzativa di Tecnofly è incentrata sul quartier generale di Misterbianco, da cui partono i trasporti delle macchine, la cui consegna e prelievo in cantiere è sempre gestita direttamente dall'azienda; un assetto centralizzato, quindi, in grado di coordinare l'azione dei diversi rami della struttura all'insegna di elevati standard qualitativi, ma al tempo stesso tale da garantire un'operatività sul territorio puntuale, rapida ed efficiente. E che ha nella partnership con pochi e selezionati marchi, primo fra i quali Haulotte (attraverso il distributore Eurogru, guidato da Angelo Giunta), un'arma in più per offrire alla propria clientela le migliori garanzie in termini di ricambi, assistenza, formazione del personale e rapporto diretto con il costruttore.

Partire con l'operazione noleggio in Sicilia non è stato semplice, come ci ha raccontato Caterina Fuina, amministratore delegato di Tecnofly, che ci ha illustrato non solo la realtà dell'azienda ma ci illustrato il suo percorso per affermarsi professionalmente nonostante un punto di partenza quasi proibitivo: donna imprenditrice in Sicilia, in un settore - l'edilizia - da sempre poco aperto al gentil sesso. «All'inizio lavoravamo con una clientela attiva nel settore della grande cantieristica noleggiando autocarrate di piccola taglia, offrendo all'utilizzatore un pacchetto di servizi comprendente assistenza, manutenzione e tutte le necessarie coperture assicurative. Dopo qualche tempo abbiamo cominciato ad approcciare anche il target della piccola clientela privata grazie a un impegnativo lavoro di sul territorio; un'azione che ci ha permesso di conoscere molto bene l'ambiente dell'edilizia e, soprattutto, la realtà quotidiana del sistema imprenditoriale edile locale».

Il passo successivo è consistito in un progressivo ampliamento del parco macchine, con l'inserimento in gamma di modelli di maggiore altezza operativa, e del numero di collaboratori, in particolare del personale tecnico necessario a una efficiente gestione di queste nuove acquisizioni. Dall'evoluzione delle attrezzature disponibili a quella del range di clienti noleggiatori il passo è stato breve: sempre tenendo al centro dell'attenzione il tema della sicurezza in cantiere, che nel tempo è divenuto uno dei fiori all'occhiello di Tecnofly: «Abbiamo puntato molto sulla diffusione di una cultura del prodotto sicuro e affidabile - conferma Caterina Fuina - un tema che, con la comparsa sul mercato di macchine sempre più sofisticate dal punto di vista tecnologico e operanti ad altezze sempre maggiori è divenuto, insieme a quello di una puntuale ed efficiente manutenzione del parco, assolutamente strategico anche sotto il profilo commerciale. Ci siamo posti, in altre parole, anche in una veste di consulenti nei confronti della nostra clientela, accompagnandone la crescita; un lavoro che ha dato importanti risultati sia in termini di crescita reciproca che di consolidamento delle relazioni». 

La partnership con i grandi marchi, Haulotte in testa, è stata determinante per preparare il personale alla conoscenza e all'utilizzo corretto delle macchine. Cosa convince Tecnofly a scegliere un marchio? «Quando acquistiamo una macchina, il nostro primo obiettivo è quello di acquisire anche un referente per ogni problematica di gestione e manutenzione, un partner in grado di offrirci una gamma profonda e costantemente aggiornata dal punto di vista tecnologico. Sono stati questi, non a caso, gli obiettivi che ci hanno guidato quando abbiamo deciso di ampliare il nostro parco noleggio alle piattaforme semoventi. E che ci hanno portato a individuare in Haulotte il partner migliore a questo scopo». L'innovazione costante dei modelli proposta da Haulotte accresce anche la competitività del noleggiatore, anche in tempi di difficoltà economica, come conferma Caterina Fuina: «Il cliente vuole comunque la novità. E come noleggiatori spesso riusciamo a spuntarla sui nostri concorrenti proprio offrendo una macchina diversa, magari più veloce e dinamica. Mantenendo pur sempre un prezzo competitivo». In Tecnofly l'acquisto di una macchina non viene deciso per rispondere alla richiesta del momento; al contrario la composizione del parco macchine è pianificata e rinnovata costantemente nel tempo con il meglio di quanto offre di volta in volta la produzione; una proposta selezionata e aggiornata, quindi, che viene poi veicolata attivamente al mercato stimolandone la richiesta.

Come accennato, le strategie promosse dalla società di Misterbianco hanno comportato una scelta fra le diverse possibili formule del settore del noleggio, divise fra la creazione di strutture periferiche sul territorio e un modello basato su una sede centrale di riferimento cui affidare la gestione delle attività; la seconda è la strada individuata da Tecnofly, che rivendica il radicamento nel territorio fra i suoi punti di forza rispetto a spersonalizzate filiali decentrate. «Per noi di Tecnofly - racconta Caterina Fuina - la presenza a fianco del cliente ha un significato ben preciso. Spesso e volentieri alle spalle delle piccole filiali non ci sono i necessari servizi di assistenza, né un'officina, né il necessario staff tecnico. Questo perché è facile vendere il noleggio, ma lo è molto meno gestirlo nel dovuto modo. La collaborazione fra strutture può essere invece importante, a maggiore ragione quando ci sono passaggi di mercato difficili; non a caso siamo sempre aperti al dialogo con i nostri colleghi noleggiatori, sopperendo all'occorrenza alle richieste che magari al momento non si è in grado di soddisfare attingendo ai rispettivi parchi noleggio».

Proprio la attuale congiuntura di mercato contribuirà, con ogni probabilità, a una maggiore selezione degli operatori, privilegiando le strutture più organizzate che, oltre alla macchina, sono in grado di supportare il cliente con una seria politica di assistenza e manutenzione e un costante aggiornamento del parco. E proprio nel parco macchine di Tecnofly, infatti, c'è ancora spazio per nuovi arrivi: i progetti di ampliamento prossimi venturi vanno dalle autocarrate del segmento oltre i 70 m al rinnovamento dei semoventi. «Anche se - afferma Caterina Fuina - non è questo, ancora, il momento. Il cliente oggi chiede piuttosto la stessa macchina, meglio se migliorata nelle prestazioni, e con prezzi più bassi».

Per chiudere, una domanda: difficile, per una donna, essere oggi al timone di una società di noleggio? «È stata senza dubbio una sfida. All'inizio non è stato facile, sia per l'esigenza di conoscere bene il prodotto nei suoi risvolti tecnici e operativi, sia per la necessità di capire rapidamente la soluzione migliore da proporre al cliente. Ma in genere l'imprenditore è propenso ad ascoltare chi svolge il suo lavoro con passione e voglia di imparare. La serietà, l'impegno e la preparazione pagano sempre».

Telefono
Vedi telefono
Pagina web
Visita il sito
E-mail
Invia email
Indirizzo Via Lombardia, 15
20098  San Giuliano Milanese
Milano - ITALIA
(Fare clic qui per visualizzare la mappa)