L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Imballaggi industriali in cartone (Eredi Caimi)

  • Disponibili da onda bassa a tripla onda omologata. Stampa flexo o offset. Fustellatura piana e rotativa. Standard e su misura.


Richiesta di preventivo e/o di informazioni

 

Si è verificato un errore e non è stato possibile inviare l'informazioneNon è stato possibile inviare parte dell'informazione.
Per favore, provi ancora
Per favore, provi ancora

Informazione dettagliata del prodotto Imballaggi industriali in cartone

La scatola pallettizzata è una scatola americana nelle cui chiusure inferiori sono applicati dei manicotti in cartone trattato contro l'umidità. La scatola è montata normalmente e per averla pronta all'uso basta far passare attraverso i manicotti dei listelli in cartone alveolare, o in polistirolo espanso ad alta densità o in legno, a secondo della portata. L'operazione di montaggio praticamente coincide con la composizione del pallet sottostante, determinando così la fusione in un corpo unico del sistema ed evitando la successiva applicazione di reggetta o punti metallici per rendere solidale il bancale alla scatola.

La scatola americana è la più classica delle scatole realizzata con le falde di chiusura combacianti sia sotto che sopra (FEFCO 0201). In taluni casi si preferisce con le falde parzialmente o totalmente sovrapposte garantendo una miglior protezione del contenuto ed una maggior resistenza dell'imballo (FEFCO 0203).La scatola viene nastrata, reggettata o graffata.

La scatola semiamericana: tale soluzione ha normalmente le falde combacianti a chiusura solo su un lato.(FEFCO 0200) Questo tipo d'imballo viene maggiormente utilizzato a cappuccio (cuffia) su un pallet dove il prodotto necessita di avere un supporto alla base. A fine linea il prodotto appoggiato sul bancale viene ricoperto dal cappuccio che viene nastrato sopra e reggettato al pallet. Nel caso in cui la scatola venga utilizzata con l'apertura superiore la chiusura se necessaria viene garantita da un coperchio fustellato automontante o slizzato aperto che verrà secondariamente cucito sugli angoli.(FEFCO 0312)

Ottagonali regolari: tale imballo è particolarmente adatto per contenere prodotti sfusi, polverulenti o granulari. È composto da una fascia cucita e da due coperchi fustellati che l'operatore monta con estrema facilità  senza impiegare altri sistemi quali regge o nastri. Siamo in grado di indicarvi la composizione di cartone più idonea stabilito il peso specifico del prodotto, il peso totale, il numero d'octabin che si vogliono impilare in relazione alle condizioni ambientali di stazionamento e di trasporto.

Telescopico: rispetto al precedente ha un'ulteriore fascia d'irrigidimento che calza con possibilità di scorrimento in altezza. È particolarmente adatto dove il tipo di prodotto contenuto tenda con il tempo a diminuire di volume ed a scendere di livello. Adattandosi al compattamento del materiale il risparmio sul tipo di cartone ed il vantaggio di non vincolarsi all'altezza possono essere elevati.

Irregolare: gli standard sono di base 120X80 cm e 120X100 cm consentendo estrema ottimizzazione del carico. Sono adatti per trasporto di merce sfusa di media dimensione dalla raccorderia al prodotto alimentare. Consentono l'impiego di palette universali comunemente usate.

Contenitori ad avvolgimento: conosciuto anche come wrap-around. Costituito da un fascia in cartone cordonata o fustellata con testate laterali in legno o in cartone. Adatto per trasporto di profili, alberi o tubi metallici. La paletizzazione può avvenire mediante travotti in legno fresati.

Prodotti correlati con Imballaggi industriali in cartone
Altri prodotti di questa azienda

.P-CTA-10594821