L'ELENCO DELLE AZIENDE
Contatta direttamente le aziende

Freni e frizioni a pressione di molle

  • Marca: Corbetta

A funzionamento negativo, sono indicati per applicazioni che richiedono il blocco della trasmissione in caso di avarie.


Richiedere un preventivo per prodotti in relazione in queste categorie

Informazione dettagliata del prodotto Freni e frizioni a pressione di molle

Caratteristiche: questi gruppi a funzionamento negativo, cioè inseriti in assenza di alimentazione, sono indicati per applicazioni che richiedono il blocco della trasmissione in caso di avarie, l’automatico inserimento del freno quando si spegne un motore, ed altre applicazioni di sicurezza. Vengono impiegati anche per non tenere sotto tensione gruppi che non vengono quasi mai aperti. Occorre però tenere presente che la maggiore complessità di questi gruppi e le loro prestazioni più che dimezzate rispetto ai tipi ad azionamento diretto rende la loro applicazione costosa. L’azionamento è realizzato tramite molle elicoidali, in alcuni tipi a carico tarabile, che comprimono il pacco dischi. Inserendo corrente nell’avvolgimento si genera un campo magnetico che attira il disco verso la bobina vincendo l’azione delle molle e liberando il pacco dischi.

Dischi: il tipo di funzionamento di questi gruppi non richiede che il flusso magnetico attraversi il pacco dischi ed è possibile realizzare accoppiamenti d’attrito con materiali diversi. Per funzionamenti in bagno d’olio si possono utilizzare lamelle interne in acciaio ed esterne in acciaio o sinterizzate. Per funzionamenti a secco si possono utilizzare anche dischi in ferodo . Inoltre è possibile realizzare gruppi a dentini.

Montaggio: questi gruppi richiedono generalmente il montaggio orizzontale. Nel montaggio verticale occorre tener presente che in alcuni tipi il peso dei dischi mobili può generare fastidiose coppie residue. È necessario inoltre verificare che il flusso magnetico non abbia dispersione nelle masse metalliche circostanti diminuendo di efficacia.

Lubrificazione: per i tipi che la prevedono, l’olio deve essere di qualità, resistente all’elettrolisi e con viscosità di 3 ° E/50°C.

Alimentazione: in esecuzione standard l’alimentazione prevista è di 24Vcc. I freni e le frizioni senza anello collettore vengono alimentati con cavetti, a richiesta tramite connettore. Per le frizioni di questo tipo è necessario provvedere al blocco antirotazionale utilizzando le apposite fresature. La bobina è statica ma può egualmente venire trascinata dall’attrito delle sfere dei cuscinetti. Per le frizioni con l’anello collettore l’alimentazione è prevista tramite il contatto strisciante di questo anello con una spazzola.

Prodotti correlati con Freni e frizioni a pressione di molle
Altri prodotti di questa azienda

.P-CTU-2734105595